Make your own free website on Tripod.com

MEDITAZIONE PER LA PACE NEL MONDO


 

Esiste una sola forza nell'Universo, ed è il Potere di Dio, da Egli inviato nel mondo in forma di Parola; non una semplice parola, ma il Fiat Creatore.

 

Questo Fiat Creatore ordinò con la vibrazione del suo suono i milioni di atomi caotici in forme e modalità distinte; dalla stella di mare alla stella nel cielo; dal microbo fino all'uomo; tutto ciò che costituisce ed abita l'Universo.

 

Le sillabe e il suono della Parola Creatrice si susseguono lungo le epoche, creano nuove specie e sviluppano le precedenti.

 

Tutto ciò in accordo con il pensiero e il piano concepiti dalla Mente Divina prima che la forza dinamica di energia Creatrice fosse inviata nell'abisso dello spazio.

 

Dio è l'unica Fonte di Potere, ed in Lui, veramente, realmente e letteralmente ci muoviamo.

 

Non fu un semplice pensiero che ispirò il salmista quando disse:

 

"Dove andare lontano dal Tuo Spirito?

Dove fuggire dalla Tua presenza?

Se salgo in cielo, là Tu sei, se scendo negli inferi, eccoTi. Se prendo le ali dell'aurora per abitare l'estremità del mare, anche là mi guida la Tua mano e mi afferra la Tua destra." Tutti conosciamo il potere del pensiero quando viene diretto con uno scopo preciso".

 

Uniamo tutti il nostro con quello di coloro che amano la pace nella seguente preghiera:

 

Padre nostro Celeste, se è in accordo con la Tua Volontà, che il Principio di Amore-Saggezza del Potere Divino elimini la discordia e stabilisca l'armonia e la Pace Universale nei cuori e nelle azioni degli uomini.


 



 

Se si preferisce, la Preghiera Rosacroce può essere usata come formula di lettura in luogo della concentrazione silenziosa, oppure una ripetizione orale della Preghiera può essere eseguita al termine della meditazione silenziosa eseguita in gruppo.


 

Preghiera Rosacroce

 

Non ti chiedo maggior luce, o Signore, ma degli occhi che vedano chiaramente;

 

Non maggiore armonia, ma un orecchio che d'ora innanzi ascolti meglio la melodia;

 

Non maggiore potere, ma la facoltà d'adoperare la forza latente in ognuno di noi;

 

Neppure maggior amore, ma il dono di mutare in carezza un semplice mutamento d'umore;

 

Non maggior gioia, ma poter meglio sentire l'aiuto e la dolcezza della Tua presenza, per dare al mio prossimo ciò che posseggo di coraggio e pazienza.

 

Non Ti chiedo altro doni, o mio Dio, ma il solo senso di ben sapere utilizzare per il meglio i preziosi doni di cui volesti provvedermi.

 

Accordami di vincere la paura E di conoscere per mezzo Tuo tutte le sante gioie: Quella di essere l'amico che vorrei essere;

 

Di parlare in verità secondo la mia via;

Di amare la purezza;

Di cercare la bontà;

Di spingere con energia ogni anima ad elevarsi Verso la libera armonia, la radiosa libertà.

 

 

El Greco, Saint François d'Assise:

 

 


ignore, fa di me
uno strumento della Tua Pace:

Dove è odio, fa ch'io porti l'Amore,
Dove è offesa, ch'io porti il Perdono,
Dove è discordia, ch'io porti l'Unione,
Dove è dubbio, ch'io porti la Fede,
Dove è errore, ch'io porti la Verità,
Dove è disperazione, ch'io porti la Speranza,
Dove è tristezza, ch'io porti la Gioia,
Dove sono le tenebre, ch'io porti la Luce.

Mestro, fa che io non cerchi tanto
Ad esser consolato, quanto a consolare;
Ad essere compreso, quanto a comprendere;
Ad essere amato, quanto ad amare.

Poiché, così è:
Dando, che si riceve;
Perdonando, che si è perdonati;
Morendo, che si risuscita a Vita Eterna.